camminiamo insieme verso la rinascita, perché l'amore e la condivisione fanno la differenza
 
IndiceIndice  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  siti amicisiti amici  VAI ALL'ASSOCIAZIONEVAI ALL'ASSOCIAZIONE  

Condividere | 
 

 COME LEGGERE IL REFERTO ISTO-PATOLOGICO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
brilocat
fiorellini
fiorellini
avatar

Messaggi : 3056
Data d'iscrizione : 06.11.12
Età : 57
Località : pavia

MessaggioTitolo: COME LEGGERE IL REFERTO ISTO-PATOLOGICO   Gio 07 Feb 2013, 13:53

Dopo l’intervento chirurgico vi viene consegnata la diagnosi istopatologica che contiene la descrizione oramai accertata del tumore operato. Il referto è costituito da una serie di sigle che indicano i vari parametri e che a prima vista potrebbero sembrare incomprensibili.
Cerco ora di fare un elenco delle sigle più comuni per farvi comprendere almeno in parte il vostro referto:

La lettera T indica la grandezza del vostro tumore:

Tis = carcinoma in situ
T1 = tumore inferiore ai 2 cm di diametro
Sottogruppi:
T1a: tumore di diametro compreso 0.1 - 0.5 cm
T1b: tumore diametro compreso 0.5 - 1 cm
T1c: diametro compreso 1 - 2 cm

T2 =  tumore tra i 2 e 5 cm di diametro
T3 = tumore superiore ai 5 cm
T4 =
T4a: tumore che invade la parete toracica
T4b: edema od ulcerazione della cute della mammella o noduli "satelliti" della cute nella medesima mammella
T4c: presenza contemporana di 4a e 4b
T4d: carcinoma infiammatorio (con diffuso indurimento ed arrossamento della cute della mammella)

La lettera N si riferisce ai linfonodi:

N0 = i linfonodi non sono intaccati
N1= linfonodi ascellari metastatici ma mobili
N2=
Sottogruppi:
N2a: linfonodi regionali ascellari metastatici omolaterali fissi
N2b: metastasi clinicamente rilevabili ai linfonodi mammari interni senza metastasi ai lfn ascellari
N3 =
Sottogruppi:
N3a: metastasi ai linfonodi sottoclaveari
N3b: metastasi ai linfonodi mammari interni e ascellari
N3c: metastasi ai linfonodi sovraclaveari

La lettera M si riferisce alle metastasi:

M0= non ci sono metastasi
M1= presenza di metastasi

Poi di solito viene indicato in che misura il tumore è ormonosensibile:
ER ….% è la percentuale di sensibilità agli estrogeni
PgR..% è la percentuale di sensibilità al progesterone
vedi: http://unitesipuo.forumattivo.it/t14-tumore-ormonosensibile

La sigla Ki-67
Questa sigla indica la velocità di proliferazione del tumore
Più è alta la percentuale più velocemente proliferano le cellule tumorali

La sigla c-erbB2 oppure HER2/neu
indica se il tumore è her-positivo oppure no. In caso di positività di solito sono previste le terapie con il herceptin (trastuzumab).
Vedi: http://unitesipuo.forumattivo.it/t13-her2-positivo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
COME LEGGERE IL REFERTO ISTO-PATOLOGICO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» COME LEGGERE IL REFERTO ISTO-PATOLOGICO
» SOS come insegnare a leggere e scrivere ad alunna Down? Il metodo Panlexia e il metodo FOL
» Insegnare a leggere e a scrivere
» Come il medico deve stilare un referto • VULVODINIA.INFO
» UNA PICCOLA REGOLA DA LEGGERE PRIMA DI PORRE LE DOMANDE ALLE CARTOMANTI

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
tumore al seno unite si può :: MEDICINA & C. :: TUMORE AL SENO: LA MALATTIA, LA DIAGNOSI E INFORMAZIONI VARIE :: * leggere il referto isto-patologico-
Andare verso: