camminiamo insieme verso la rinascita, perché l'amore e la condivisione fanno la differenza
 
IndiceIndice  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  siti amicisiti amici  VAI ALL'ASSOCIAZIONEVAI ALL'ASSOCIAZIONE  

Condividere | 
 

 Lipofilling dopo chirurgia ricostruttiva della mammella

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Nemila
staff
staff
avatar

Messaggi : 2126
Data d'iscrizione : 28.10.12
Età : 48
Località : Piacenza

MessaggioTitolo: Lipofilling dopo chirurgia ricostruttiva della mammella   Lun 12 Giu 2017, 23:29


Anestesia: locale + sedazione / anestesia generale

Durata intervento: 1 giorno / day hospital

Ritorno alla vita sociale: 1 settimana

Allo stato attuale il lipofilling in chirurgia mammaria rappresenta una metodica consolidata, validata da numerose pubblicazioni sulle principali riviste internazionali e di grande importanza ricostruttiva.Tecnica operatoria:

La tecnica chirurgica del lipofilling è costituita da tre fasi fondamentali: il prelievo del grasso, la sua purificazione tramite centrifugazione o metodiche alternative, e l’infiltrazione nell’area da trattare.

Le sedi più utilizzate per il prelievo sono: addome inferiore, fianchi, cosce, regione mediale delle ginocchia.

In primo luogo si procede all’ infiltrazione dell’area donatrice con soluzione anestetica vasocostrittrice (wet technique), continuando la procedura con il prelievo del tessuto adiposo con adeguate cannule da aspirazione con fori di prelievo di piccolo diametro. Il tessuto cosi ottenuto viene processato e successivamente infiltrato in piccole parti, in modo tale da farlo sopravvivere uniformemente e stabilmente, favorendo così la sua integrazione con i tessuti circostanti l’area ricevente. Si preferisce distribuire il tessuto adiposo su differenti piani di scollamento (scollamento per via smussa praticata dalla stessa cannula di iniezione) ed su ampie aree, al fine di consentire una migliore rivascolarizzazione del tessuto innestato,comportamento che determina maggiori possibilità di attecchimento.
Le possibilitá di trattamento possono essere ulteriormente favorite dall’impiego delle più recenti tecnologie,rappresentate dai sistemi di prelievo water-assisted quali il body jet e dagli arricchitori di cellule staminali quali il Celution System.
viene utilizzato spesso per la correzione delle complicanze della ricostruzione mammaria protesica.
Le pazienti mastectomizzate possono beneficiare dell’innesto di grasso, arricchito o meno in cellule staminali, associato a ricostruzione protesica , ma è altresì possibile una ricostruzione completa della mammella utilizzando il solo impianto di tessuto adiposo.
Al termine dell’intervento e nei giorni immediatamente successivi potranno apparire gonfiore ed ecchimosi intorno all’area donatrice e all’area ricevente.
A 3-4 giorni dall’intervento potrete riprendere la vostra attività lavorativa se non eccessivamente faticosa.
A 3 settimane dall’intervento chirurgico riprenderete progressivamente a svolgere tutte le normali attività compresa quella sportiva.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Lipofilling dopo chirurgia ricostruttiva della mammella
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Rischio di gravidanza dopo l'interruzione della pillola
» Cosa aspettarsi dopo aver smesso la pillola
» I cambiamenti nel corpo della donna dopo il parto
» da lettere a scienze della formazione primaria....
» Sentenza della Corte Costituzionale n.127 dell'8 aprile 2010 (centri di raccolta)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
tumore al seno unite si può :: MEDICINA & C. :: NUOVE FRONTIERE E TERAPIE ALTERNATIVE :: Varie-
Andare verso: